Cos'è l'osteocondrosi cervicale, come è pericolosa e come viene trattata?

La comparsa di fastidio al collo, al cingolo scapolare e alla colonna vertebrale toracica sono i primi segni di osteocondrosi cervicale. In questo caso, ovviamente, sorgono inizialmente sensazioni spiacevoli. nel collo. Il resto dei sintomi varia ampiamente a seconda dello stadio della malattia.

Nell'osteocondrosi cervicale, i sintomi principali sono:

  • Affaticamento della schiena, intermittente o persistente.
  • Il dolore è pronunciato o consumato. Cervicobrachiolgia - forte dolore al collo - sullo sfondo dell'osteocondrosi cervicale.
  • rigidità nell'ampiezza delle rotazioni del motore e oscillazione degli arti superiori, nonché rotazione limitata della testa.
  • Intorpidimento degli arti e varie aree della schiena - c'è un cambiamento nella sensibilità.
  • intorpidimento del viso.
  • vertigini e dolore.
  • Aumento della stanchezza.
  • Ipotensione nei muscoli del cingolo scapolare.

Vari sintomi di osteocondrosi del rachide cervicale dipendono dalle caratteristiche individuali dell'organismo e dal grado della malattia. Pertanto, sintomi più ampi e diversificati si manifestano in 3 fasi dell'osteocondrosi.

vertigini

Le vertigini si verificano quando la testa viene girata bruscamente o dopo aver dormito. Questa condizione può essere accompagnata da oscuramento degli occhi, tinnito e uno stato fluttuante del corpo.

Questa condizione è causata dal fatto che i muscoli vicino alle vertebre deformate sono infiammati. I muscoli sono spesso angusti. Ciò porta a una diminuzione dell'accesso di ossigeno al cervello, che a sua volta provoca uno specifico stato di disorientamento.

L'insufficienza vertebro-basilare (VBI) si verifica anche sullo sfondo dell'osteocondrosi cervicale, che è accompagnata da cambiamenti persistenti nel lavoro del cervello. Ciò è dovuto al fatto che non tutte le parti del cervello vengono lavate uniformemente con ossigeno e sostanze nutritive. E l'osteocondrosi può anche portare alla comparsa di una condizione in cui l'arteria vertebrale è compressa, a causa dell'eccessiva pressione delle vertebre sull'arteria. Questa condizione causa i seguenti sintomi: disorientamento, vertigini, bruciore, ecc.

mal di testa

Questo sintomo è anche causato dalla diminuzione del flusso sanguigno al cervello e al midollo spinale. Le arterie compresse riducono il livello di ossigeno nel sangue a causa dello spostamento delle vertebre. Ciò causa la sofferenza delle singole aree dei tessuti molli. La particolarità di questo tipo di dolore è che non può andare via anche dopo aver assunto forti antidolorifici.

Rumore, sensazione di congestione dell'orecchio, vertigini e altre condizioni insolite nelle orecchie: questi e altri sintomi sono il risultato dell'osteocondrosi cervicale. Non sono auto-guarigione. Possono essere eliminati solo eliminando la causa principale del loro verificarsi. - Morsetti e processi distruttivi nel collo.

Mancanza d'aria

I cambiamenti degenerativi nella colonna cervicale causano anche:

  • Una sensazione di pesantezza al petto.
  • Sensazioni di spremitura.
  • Difficoltà a respirare.
  • Mancanza d'aria.

Osteocondrosi e scoliosi, che si completano a vicenda, stringono e serrano le radici nervose. Questo porta a spasmi muscolari riflessi nella schiena e nel collo. Lo stadio iniziale dell'osteocondrosi, che per primo porta alla scoliosi, provoca una sensazione di mancanza d'aria, proprio come sfondo dell'innervazione.

Con l'ulteriore sviluppo della malattia, gli organi del torace soffrono: è così che si sviluppa l'insufficienza cardiopolmonare. E anche alcuni muscoli della testa diventano insensibili, il che porta a intorpidimento del viso nell'osteocondrosi cervicale.

nausea

Gli attacchi di nausea di solito visitano il paziente al mattino. Questi sintomi non compaiono spesso all'inizio e non durano a lungo. Ma se la malattia non viene curata e se si verifica l'osteocondrosi cronica, la nausea mattutina diventerà regolare e le convulsioni aumenteranno.

La cosa principale in questo caso è rifiutarsi di dormire su un cuscino alto.

problemi di vista

Questo sintomo compare solo dopo che la malattia ha assunto una forma più grave (secondo e terzo stadio). Poiché lo sviluppo della patologia è continuo, colpisce il cervello e il sistema nervoso e può essere completamente influenzato. diversi lobi degli emisferi. Pertanto, può influire sulla qualità della trasmissione e dell'elaborazione del segnale proveniente dal bulbo oculare a determinate parti del cervello.

Funzioni:

  • Doppi occhi.
  • Diminuzione dell'acuità visiva.
  • La comparsa di macchie nere o scure e mosche che sembrano galleggiare davanti all'occhio.
  • Oltre a vedere, le orecchie possono essere bloccate dall'osteocondrosi cervicale - il fenomeno è associato a cambiamenti nei vasi.

I sintomi dell'osteocondrosi cervicale si manifestano anche con la pressione alta quando si formano protrusioni con sindrome da mobilità vertebrale. Quando si rimuove l'alta pressione, indipendentemente dai motivi che l'hanno causata, si verifica una condizione: in cui il flusso sanguigno nell'arteria vertebrale diminuisce. Questo fenomeno contribuisce al verificarsi di ipossia cerebrale.

Questo a sua volta porta a:

  • visione doppia.
  • confusione di coscienza.
  • vertigini.
  • sonnolenza.
  • stanchezza.
  • Letargia e debolezza.

Per distinguere tra svenimenti dovuti ad altre malattie e svenimenti dovuti all'osteocondrosi cervicale, considerare quanto segue:

  1. Il dolore dovrebbe manifestarsi all'improvviso.
  2. La confusione si verifica rapidamente, ma scompare anche rapidamente.

È molto importante tenere in considerazione che l'osteocondrosi cervicale può causare ictus. Tuttavia, questa influenza è indiretta, in quanto non è causata dall'osteocondrosi stessa, ma dai cambiamenti ad essa associati.

Fastidio alla gola

Nelle prime fasi della malattia, possono esserci lievi anomalie sotto forma di sudore, che sono poco motivo di preoccupazione. Ma ecco i sintomi che si verificheranno con l'osteocondrosi cervicale in futuro:

  • Sensazione di un corpo estraneo in gola.
  • Condizione secca, persistente e pruriginosa.
  • Difficoltà a deglutire.

Dato che questi sintomi possono accompagnare altre malattie, devi ascoltare attentamente il tuo corpo. Infine, i sintomi faringei causati dall'osteocondrosi cervicale sono accompagnati da altre manifestazioni. Mentre sensazioni eccezionalmente spiacevoli nella zona della gola, molto probabilmente, servono come segno di un'altra malattia.

Tipicamente, nell'osteocondrosi cervicale, la temperatura si verifica a causa della compressione dei nervi e della presenza di una protrusione quando la colonna vertebrale sporge. Questi sono i primi sintomi della formazione di fratture vertebrali.

Il disco intervertebrale (abbreviato in IVD) è un nucleo di polpa acquosa al centro e una membrana di fibra elastica e resistente che lo circonda. Sopra e sotto, i corpi delle vertebre vicine sono adiacenti.

Struttura del disco

L'ingresso (ed escrezione) di sostanze e acqua nel disco intervertebrale avviene attraverso la diffusione (filtrazione diretta e inversa, penetrazione di molecole nel disco intervertebrale e schiena) dal tessuto osseo delle vertebre.

L'invecchiamento graduale del tessuto del disco intervertebrale porta al fatto che l'assorbimento delle sostanze necessarie rallenta e si arresta completamente sotto l'influenza di fattori provocatori (pressione, carico).

  • MTD sta perdendo altezza;
  • I corpi vertebrali si muovono, comprimono le radici nervose e iniziano a crescere con spine ossee per distribuire uniformemente la pressione crescente (spondilosi).

Nel tempo, i legamenti sono coinvolti nel processo di ossificazione, sono saturi di calcio nel loro attaccamento alle vertebre, causando rigidità e rigidità del collo.

Se le persone continuano a sollecitare la colonna vertebrale, muoviti attivamente e siediti in una posizione scomoda:

  • i corpi delle vertebre adiacenti comprimono sempre di più l'IVD;
  • questo fa sì che il nucleo polposo (ciò che ne resta, piuttosto) venga spinto in avanti o all'indietro (più spesso in direzione del legamento longitudinale anteriore in quanto è piuttosto sottile nella zona cervicale).

Questa protrusione è chiamata protrusione (la membrana del disco intervertebrale non si è ancora lacerata, ha solo cambiato forma). Preme sul tessuto adiacente, provocando tensione muscolare, dolore e altri sintomi pronunciati associati all'osteocondrosi cervicale.

Nel tempo, la membrana fibrosa del disco si rompe ancora e parte del nucleo polposo viene spinta nel tessuto (questa rottura è chiamata ernia).

In questa fase (questa è la fase 4), qualsiasi sintomo acuto della malattia può ridursi (una piccola parte del nucleo viene assorbita o ricoperta di calcio e smette di irritare i tessuti circostanti) o, al contrario, può portare allo sviluppo di ictus ischemico cerebrale (mancanza di ossigeno, Morte per fame) e disabilità.

Con l'osteocondrosi nel rachide cervicale, tutte le manifestazioni si intensificano da stadio a stadio. Più cambiamenti si verificano nel disco intervertebrale, più forti sono i sintomi dell'osteocondrosi cervicale.

Nelle fasi iniziali, una persona può essere disturbata dalla tensione muscolare del collo e delle spalle, che può renderla rapidamente stanca. Quindi appare il segno principale della patologia: il dolore che si irradia alla parte posteriore della testa, alle spalle, alle braccia e al petto può essere mascherato da un mal di denti. Una persona avverte vertigini, la concentrazione dell'attenzione si indebolisce, la vista e l'udito diminuiscono, questo peggiora la qualità della vita e influisce in modo significativo sulla sua capacità di lavorare.

osteocondrosi cervicale

Gradualmente i sintomi crescono e peggiorano: una persona si sveglia con una sensazione di rigidità alla colonna vertebrale, durante i periodi di esacerbazione, qualsiasi movimento improvviso (ad esempio, starnuti o colpire il tallone sul pavimento) provoca dolore taglientenel collo e lungo i nervi colpiti diventa difficile alzare una mano o tenere un oggetto tra le dita.

Di notte, il battito cardiaco può aumentare o può manifestarsi una sensazione di mancanza di aria: il paziente non può respirare profondamente perché il dolore impedisce alla persona di muoversi, girare il collo o alzare il braccio.

In termini di sintomi, l'osteocondrosi negli uomini non è quasi diversa dall'osteocondrosi nelle donne (è più probabile che si preoccupino del mal di testa).

Livello 1 (gradi)

Il disco intervertebrale ha perso la sua elasticità e si è abbassato.

In questa fase, l'osteocondrosi del rachide cervicale provoca tensione, affaticamento rapido, affaticamento muscolare e dolore al collo.

Cause dell'osteocondrosi

L'osteocondrosi insidiosa della cervice, come qualsiasi altra, sta nel fatto che può svilupparsi nel tempo senza mostrare alcun segno esterno. E poi, allo stesso tempo, c'è una forte sensazione dolorosa e scomoda.

Le cause dell'osteocondrosi del rachide cervicale, che porta alla degenerazione della cartilagine e del tessuto osseo, includono:

  • Distribuzione del carico errata durante il trasporto delle borse.
  • Posizione seduta sbagliata.
  • Un posto per dormire eccessivamente morbido dove la colonna vertebrale si piega in una posizione innaturale.
  • Cuscino sbagliato, di solito troppo alto, che causa una posizione innaturale della testa rispetto al corpo.
  • Mancanza di esercizio.
  • Cambiamenti legati all'età in connessione con la trasformazione degenerativa della cartilagine.
  • stress e stress neuro-emotivo.
  • disturbi metabolici.
  • Condizioni di lavoro dannose, ad es. B. Lavori su piattaforme vibranti.
  • Predisposizione ereditaria e genetica.
  • Se c'è una violazione della postura durante la crescita attiva del corpo, cioè la formazione della scoliosi.
  • Scarpe scomode, soprattutto se hanno i tacchi alti.
  • Disidratazione regolare del corpo, che porta a una compromissione del metabolismo del sale marino.
  • Dieta povera di vitamine e microelementi.
  • Fumo e altre cattive abitudini.
  • gravidanza.

Le cause principali dell'osteocondrosi sono:

  1. nutrizione scorretta e aumento di peso associato, che mette a dura prova la colonna vertebrale;
  2. curvatura della colonna vertebrale, postura scorretta, miodinia, deformità del piede;
  3. ipodynamia, mancanza di attività fisica;
  4. lesione alle vertebre cervicali e alla colonna vertebrale;
  5. attività fisica eccessiva per il corpo;
  6. atmosfera tesa al lavoro ea casa;
  7. sviluppo patologico del rachide cervicale;
  8. Trasmissione della malattia per eredità.

Per i motivi sopra citati, le vertebre cervicali sono eccessivamente sollecitate, causa del successivo spasmo muscolare. Di conseguenza, si verificano disturbi circolatori, rallentano i processi metabolici e degenerano cambiamenti nella struttura dei dischi intervertebrali. Leggi per alzarti sopra la spina dorsale, assottigliarti e cambiare il tuo aspetto.

L'osteocondrosi si verifica spesso a causa di una discosi crescente che si diffonde alle vertebre vicine. La discosi si manifesta dopo uno sforzo fisico a lungo termine in cui il collo e le regioni lombari sono intensamente colpite, ma il torace no.

In considerazione delle cause dell'osteocondrosi, va notato che i disturbi si basano sul naturale invecchiamento del tessuto del disco intervertebrale.

  1. Disposizione ereditaria.
  2. Difetti congeniti nello sviluppo del rachide cervicale (deformità del corpo della prima vertebra cervicale).
  3. danni e operazioni.
  4. Movimento eccessivo del rachide cervicale (ad es. durante l'allenamento sportivo).
  5. Mancanza di attività fisica (lavoro sedentario).
  6. Cattiva postura (chinarsi).
  7. età.
  8. Stress nervoso.
  9. ipotermia.

Fattori che influenzano l'insorgenza e lo sviluppo dell'osteocondrosi della vertebra cervicale:

  • Pesante.
  • Lavoro sedentario, mancanza di mobilità.
  • Precedenti lesioni spinali.
  • Disturbi mentali, stress nervoso, stress.
  • Scarsa forma fisica.
  • Curvatura della colonna vertebrale, scoliosi, postura scorretta.
  • Posizioni del corpo errate che sono diventate un'abitudine.
  • Tensione del collo e della schiena durante il lavoro.
  • Disposizione ereditaria.
  • Sforzo fisico, insolito per il corpo, aumento dell'attività.
  • Violazione delle regole del mangiar sano.

La cresta cervicale subisce un aumento dello stress dovuto all'influenza dei suddetti fattori, che i muscoli del collo cercano di compensare. Gli spasmi muscolari si verificano e il flusso sanguigno al corpo è compromesso. Compaiono lesioni anatomiche.

L'elenco completo delle cause dell'osteocondrosi è molto ampio. Include sia i fattori individuali che le loro combinazioni che causano lo spostamento dei dischi. Molto spesso, tuttavia, l'osteocondrosi si verifica per i seguenti motivi:

  • Eredità - Se uno dei genitori ha avuto l'osteocondrosi, la persona è a rischio poiché la struttura della cartilagine intervertebrale è spesso ereditata.
  • duro lavoro, carichi che superano gli standard di igiene consentiti per i lavoratori;
  • rimanere in una posizione per molto tempo può anche essere un fattore importante. L'osteocondrosi viene comunemente diagnosticata nelle persone con lavori sedentari.
  • varie malattie della schiena che portano a una curvatura della colonna vertebrale;
  • avitaminosi e ipovitaminosi;
  • lesioni alla schiena;
  • malattie infettive;
  • difetti congeniti della colonna vertebrale che portano alla rapida erosione dei dischi intervertebrali;
  • invecchiamento naturale del corpo;
  • obesità;
  • tensione costante;
  • ipotermia.

La malattia colpisce giovani e anziani a rischio. Le principali cause dell'insorgenza della malattia includono:

  1. Attività fisica insolita e sua distribuzione impropria sulla colonna vertebrale. Tipico per atleti dilettanti e professionisti, duro lavoro fisico.
  2. Mancanza di esercizio e lavoro sedentario. Comporta anche una pressione irregolare sulla colonna vertebrale e sui muscoli che si formano intorno ad essa. Per le persone che conducono uno stile di vita sedentario, tensione muscolare eccessiva nella regione del collo.
  3. Lesioni traumatiche alla colonna vertebrale e al collo. Nella maggior parte dei casi, portano a rapidi cambiamenti distruttivi-distrofici nella cartilagine e nel tessuto osseo della colonna vertebrale.
  4. Anomalie della colonna vertebrale, traumi alla nascita. Spesso accompagnati da ulteriori carichi irregolari, quindi nella maggior parte dei casi portano anche allo sviluppo dell'osteocondrosi cervicale.
  5. Deposizione di sale, livelli elevati di sale nel sangue e linfa. Si verifica con uno stile di vita sedentario con flusso sanguigno stagnante. Di conseguenza, i sali nei tessuti molli si deteriorano, il che contribuisce alla loro deposizione nella colonna vertebrale e oltre, alla rottura dei tessuti.
  6. Interruzione dei processi metabolici. In questi casi, l'equilibrio minerale nei tessuti duri e molli è disturbato, le vertebre e i dischi intervertebrali diventano fragili e fragili. Di conseguenza, si verificano cambiamenti distruttivi nelle aree della colonna vertebrale. sotto la massima pressione.
  7. Cattiva postura, scoliosi, lordosi e cifosi. Con queste malattie della colonna vertebrale, accompagnate dalla sua curvatura, viene esercitata anche una pressione irregolare sulle vertebre e sui dischi intervertebrali, che contribuisce alla sua distruzione.

Con uno stile di vita sano e cure mediche tempestive, i motivi elencati possono essere eliminati e la probabilità di osteocondrosi cervicale, il cui trattamento è lungo e difficile, è ridotta al minimo. Ma con la presenza di fattori di rischio, questa probabilità può essere aumentata molte volte. Tra le altre condizioni per la malattia ci sono:

  • predisposizione ereditaria alle malattie della colonna vertebrale;
  • obesità e aumento di peso significativo;
  • frequenti shock nervosi e stress;
  • dieta di scarsa qualità e squilibrata;
  • debolezza dei muscoli del collo e della schiena;
  • disturbi ormonali, patologie endocrine.

Nelle prime fasi della progressione dell'osteocondrosi del rachide cervicale, i sintomi e il trattamento sono semplificati. La regolazione e l'eliminazione dei fattori di rischio riducono significativamente la probabilità di insorgenza della malattia in giovane età e allevia anche i sintomi delle prime manifestazioni di distruzione.

Sintomi e segni di malattia

  • intorpidimento della lingua;
  • scricchiolio quando si gira la testa;
  • perdita dell'udito;
  • diminuzione dell'acuità visiva;
  • effetti ottici, "mosche" davanti agli occhi;
  • nausea e vomito;
  • cambiamenti nevrotici (irritabilità e aumento dell'irritabilità nervosa, insonnia, scoppi di rabbia, depressione);
  • debole;
  • formicolio agli arti superiori e al collo (principalmente durante il sonno);
  • senso di instabilità.

Uomini e donne con osteocondrosi cervicotoracica hanno gli stessi sintomi e trattamento. Inoltre, raramente possono verificarsi comorbidità cardiovascolari, lesioni che portano ad un aumento della pressione sanguigna. In alcune situazioni le manifestazioni sono diagnosticate erroneamente e viene effettuato un trattamento sintomatico e la terapia per l'ipertensione.

Trattamento

Il trattamento dell'osteocondrosi cervicale può essere effettuato sulla base di metodi conservativi (medicinali e non medicinali) e radicali (chirurgici). La ragione per utilizzare solo misure conservative (di solito entrambe insieme) può essere il primo grado di progressione dell'osteocondrosi cervicale.

Nelle fasi successive dello sviluppo della malattia, è necessario un intervento chirurgico per rimuovere eventuali escrescenze, ripristinare la postura e inserire protesi. Dopo l'operazione, ai pazienti viene mostrata una fase di riabilitazione.

Nella maggior parte dei casi, i metodi terapeutici sono combinati. Per l'osteocondrosi del rachide cervicale, i sintomi e il trattamento richiedono un approccio integrato per ottenere un risultato duraturo.

L'uso di farmaci comporta il trattamento con cicli, poiché i farmaci hanno un forte effetto sintomatico, ma non eliminano completamente la malattia. Nel corso della terapia vengono utilizzati i seguenti:

  1. Farmaci antinfiammatori non steroidei. Aiutano a ridurre l'infiammazione e il gonfiore dei tessuti molli, oltre a diminuire la gravità del dolore causato dalla compressione delle radici nervose da parte delle vertebre. Nelle prime fasi dell'osteocondrosi della cervice i FANS sono più spesso usati sotto forma di gel e unguenti, il dolore intenso viene ridotto assumendo compresse. In situazioni difficili, è possibile l'iniezione di analgesici.
  2. miorilassanti. Lo scopo principale dei fondi è alleviare la tensione muscolare e gli spasmi al collo. Di conseguenza, l'afflusso di sangue e l'apporto di ossigeno vengono ripristinati, la gravità della sindrome del dolore diminuisce e uno dei motivi viene eliminato l'insorgenza di osteocondrosi del rachide cervicale.
  3. condroprotettori. Non sono farmaci diretti, ma aiutano a migliorare in modo significativo le condizioni del tessuto cartilagineo. Promuove i processi di rigenerazione dei dischi intervertebrali e li rafforza. Utilizzato durante la terapia e per il periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico. L'effetto dei condroprotettori può essere avvertito sei mesi dopo l'inizio dell'assunzione e rimane costante con l'uso sistematico.
  4. vasodilatatori. Migliora la circolazione e l'afflusso di sangue, dilata i vasi sanguigni, migliora il benessere generale e aiuta a regolare la pressione sanguigna. Sono usati sotto forma di iniezioni.
  5. sedativo. Aiuta a ridurre lo stress come fattore di rischio. Gli antidepressivi possono essere usati per malattie gravi e persistenti.
  6. farmaci antinfiammatori steroidei. Utilizzato in corsi brevi quando i FANS non hanno l'effetto desiderato. L'uso a lungo termine di glucocorticosteroidi non è consentito a causa di effetti collaterali sotto forma di diminuzione dell'immunità. Deterioramento delle condizioni di organi interni, ossa, articolazioni.
  7. Blocco paravertebrale. Sono utilizzati in situazioni di emergenza per alleviare rapidamente la sindrome del dolore con maggiore intensità. Le iniezioni vengono somministrate direttamente sulla zona interessata. L'effetto antidolorifico dura diverse ore.
  8. vitamine. Aiutano a ripristinare i processi metabolici nel tessuto nervoso. Anche gli alimenti ricchi di vitamine sono inclusi nella dieta riposante.

La terapia farmacologica non viene quasi mai prescritta come principale e / o unico metodo di effetto terapeutico. Il trattamento farmacologico è combinato con la terapia fisica e la fisioterapia.

L'indicazione principale per l'intervento chirurgico è il restringimento del lume della colonna vertebrale, che di solito è dovuto a protrusione o ernia. Il fenomeno è spesso accompagnato da stenosi, compressione delle estremità nervose e dei vasi. In tali situazioni, i sintomi dell'osteocondrosi del rachide cervicale sono pronunciati e il trattamento chirurgico diventa una misura necessaria.

La scelta dell'intervento chirurgico come metodo per il trattamento dell'osteocondrosi del rachide cervicale viene effettuata individualmente. Al paziente può essere mostrato un intervento chirurgico senza alcun effetto benefico della terapia conservativa eseguita da sei a otto mesi prima.

I metodi chirurgici sono usati per trattare l'osteocondrosi del rachide cervicale:

  1. Stabilizzazione dinamica della colonna vertebrale. È installato uno stabilizzatore in silicone ad alta resistenza, che ridistribuisce la pressione sulla colonna vertebrale. L'impianto viene posizionato tra i processi spinosi lungo la schiena.
  2. fusione spinale. Il disco cartilagineo danneggiato viene rimosso e quindi sostituito con un impianto. Allo stesso tempo, la mobilità della schiena, del collo e delle singole vertebre viene ripristinata e salvata.
  3. chirurgia laser. Durante il funzionamento, il raggio laser viene puntato direttamente sul nucleo del disco, dopodiché la sporgenza viene ridotta. Questo trattamento è efficace nei casi in cui la dimensione dell'ernia non supera i sei millimetri.