Dolore all'anca: cause e cure

Dolore all'anca

Se avverti dolore all'articolazione dell'anca, devi determinare la causa. Il trattamento del dolore dipende dalla patologia per la quale è un sintomo. Misure complesse e una stretta osservanza delle raccomandazioni aiuteranno a sbarazzarsi della malattia e a mantenere l'attività motoria dell'articolazione. Un disturbo dell'articolazione dell'anca rende impossibile il movimento attivo. La funzionalità limitata limita il paziente in termini di movimento e prestazioni indipendenti.

Immagine del dolore all'anca 1

Caratteristiche anatomiche

Una grande articolazione collega le ossa femorale e pelvica e consente movimenti in tre direzioni: flessione ed estensione, retrazione e movimenti di rotazione dell'arto inferiore. I cambiamenti degenerativi che portano a deformità limitano il movimento e causano dolore.

L'articolazione dell'anca viene irrorata di sangue attraverso le principali arterie femorali situate nell'area articolare. Patologie che possono alterare la capacità vascolare portano a una mancanza di ossigeno e sostanze nutritive.

I grandi tronchi nervosi dei nervi sciatico, otturatore e femorale forniscono innervazione. Una compressione o schiacciamento delle terminazioni nervose è data da un forte dolore neurologico nell'area pelvica.

Cause di dolore all'articolazione dell'anca

Lo sviluppo di malattie di varia origine nell'area dell'articolazione dell'anca porta a gravi problemi di salute e persino a disabilità. L'inizio del dolore nell'articolazione dell'anca accompagna qualsiasi patologia nelle diverse fasi del suo sviluppo.

La causa del dolore ne determina il tipo e l'intensità. Il dolore acuto si verifica con traumi, processi infiammatori, purulenti, sensazioni dolorose e non intense danno malattie croniche.

Numerose patologie di origine inspiegabile e difetti congeniti portano alla comparsa di un sintomo. La sindrome è inizialmente presente o può apparire come conseguenza della progressione di una condizione patologica.

Immagine del dolore all'articolazione dell'anca 2

Provocare malattie

  • Traumi di varia gravità sono una delle cause più comuni. Contusioni, distorsioni e fratture causano danni meccanici alle ossa e ai legamenti. Il primo giorno dopo l'infortunio, c'è un forte dolore all'articolazione dell'anca. Quindi il dolore si attenua e assume un carattere sommesso. Lesioni comuni: frattura dell'osso pelvico, lussazione dell'anca, frattura dell'anca. Tutte queste lesioni si verificano a seguito di una lesione grave diretta da caduta o impatto. La situazione è complicata quando una persona ha una storia di osteoporosi o alterazioni degenerative della cartilagine e dei tessuti ossei dell'articolazione.
  • La miosite ossificante è caratterizzata da infiammazione del tessuto connettivo della capsula articolare. Appare dopo un trauma o quando viene ereditato dai genitori. Il decorso progressivo porta a cambiamenti morfologici nel tessuto cartilagineo, che di volta in volta degenera in formazioni ossee.
  • Un'anca lussata, acquisita alla nascita o sviluppata nell'utero, porta a deformità, mobilità ridotta e intrappolamento dei nervi. Con questa patologia, non solo il dolore somatico, ma anche neuropatico si verifica nell'articolazione dell'anca.
  • La coxartrosi è una patologia comune tra gli anziani che conducono uno stile di vita sedentario o fanno lavori fisici pesanti. I cambiamenti distrofici della cartilagine e la successiva deformazione delle ossa causano dolore. I primi sintomi compaiono durante uno sforzo intenso. Il corso di corsa è accompagnato da un dolore sordo costante che non scompare anche quando si riposa o si dorme a lungo. Il peggioramento della sindrome continua parallelamente ai cambiamenti progressivi dell'articolazione dell'anca.
  • Artrite: l'infiammazione nella capsula articolare è accompagnata da un forte dolore pulsante. Sia una malattia indipendente che una complicazione dopo un infortunio o una malattia infettiva si verificano.
  • La sindrome di Reiter è una lesione allergica reattiva, il più delle volte dopo patologie infettive. Ci sono casi in cui la condizione si sviluppa dopo la penetrazione di clamidia o gonococchi nella capsula articolare. La patologia è accompagnata da dolore acuto nell'articolazione dell'anca ed edema tissutale.
  • L'artrite reumatoide è una malattia sistemica del sistema immunitario in cui le proprie cellule riconoscono il tessuto sano come un organismo estraneo e cercano di distruggerlo. Sullo sfondo di gravi processi infiammatori, questa condizione porta a un cambiamento nel tessuto articolare.
  • La spondilite anchilosante è una malattia articolare sistemica cronica. La localizzazione del processo nella regione sacroiliaca è accompagnata da dolore pelvico, che progredisce principalmente di notte. Le sensazioni di dolore del paziente aumentano al mattino e lo stato alterato passa dopo movimenti attivi o attività fisica.
  • L'osteocondrite dissecante, un altro nome della malattia di Koenig, si sviluppa nella cartilagine che entra in contatto con il femore. La cartilagine inizia a staccarsi mentre una piccola area continua a staccarsi. La condizione è spesso complicata dall'aggiunta di sinovite. I pazienti lamentano dolore all'articolazione dell'anca, nelle ultime fasi c'è un blocco completo dovuto alla presenza di tessuto cartilagineo necrotico nella cavità articolare.
  • La malattia di Legg-Calvet-Perthess è una patologia del tipo di osteocondropatia che si sviluppa quando la circolazione sanguigna e la nutrizione nell'articolazione dell'anca sono compromesse. È caratterizzato da necrosi graduale della testa del femore, che è accompagnata da sensazioni dolorose e disturbi dell'andatura dovuti all'accorciamento acquisito dell'arto. La malattia è considerata pediatrica perché i bambini della scuola materna e delle scuole elementari hanno maggiori probabilità di contrarre la malattia.
  • La borsite è un'infiammazione della borsa seguita dal riempimento con un fluido patogeno. La malattia si manifesta nelle borse vicino all'articolazione dell'anca e provoca dolore principalmente allo sforzo o alla palpazione.
  • La sinovite è una lesione infiammatoria della membrana sinoviale che riveste le pareti della capsula articolare. Nella fase acuta c'è un forte dolore costante nell'articolazione dell'anca, nel decorso cronico i sintomi si attenuano.
  • Sinfisite - cambiamenti nei tessuti della sinfisi pubica con divergenza delle ossa pubiche. Si verifica durante il parto e il parto. La patologia è di natura infiammatoria, accompagnata da un forte dolore nell'area pubica, che passa nell'area dell'articolazione dell'anca.
  • La sindrome della radice pelvica è un dolore neuropatico. La sindrome si verifica a causa della compressione dalla crescita ossea e dal tessuto deformato di grandi nervi che si trovano alla giunzione tra la coscia e le ossa pelviche.
  • La deformità in varo del piede, piede torto, può essere un difetto congenito o una condizione acquisita. Un carico distribuito in modo errato sui piedi dovuto allo spostamento verso l'interno dell'avampiede ha un effetto negativo sulle articolazioni dell'anca e del ginocchio. Nel tempo, se un trattamento improprio o non trattato, l'articolazione dell'anca si deforma e provoca dolore.
  • Entesopatia - processi degenerativi-distrofici nell'apparato legamentoso dell'articolazione. I processi sono spesso accompagnati da infiammazione. La condizione dolorosa porta ad un indebolimento della struttura dei legamenti e dei tendini con una possibile rottura del tessuto connettivo. Inoltre, si osserva l'ossificazione di alcune aree, che riduce la funzionalità dell'articolazione.
  • L'idroartrosi intermittente è una patologia articolare cronica in cui vi è un'aumentata sintesi del liquido sinoviale, accompagnata da un aumento del volume articolare e una diminuzione dell'attività motoria sullo sfondo del dolore.
  • La condromatosi sinoviale è la degenerazione di aree della membrana sinoviale dell'articolazione nelle formazioni cartilaginee. Le neoplasie possono raggiungere le dimensioni di una scatola di fiammiferi. È accompagnato da un forte dolore durante il movimento, una diminuzione dell'ampiezza fino a quando l'articolazione dell'anca è completamente bloccata.
  • L'epifisiolisi giovanile è uno spostamento patologico della testa del femore verso il basso e indietro. I ragazzi si ammalano durante la pubertà quando c'è un fallimento a causa di uno squilibrio nella sintesi degli ormoni sessuali e della crescita. Il dolore all'articolazione dell'anca si verifica quando si cerca di muovere la gamba.
  • La necrosi asettica della testa del femore può svilupparsi a causa di un disturbo circolatorio acuto nell'articolazione dell'anca. Sullo sfondo della morte del tessuto osseo, un forte dolore, che si trasforma in una sensazione di bruciore, riduce notevolmente la capacità di movimento della gamba interessata. Le convulsioni durano diversi giorni e passano prima che inizi la successiva fase acuta.
  • Sono noti casi di gotta nell'articolazione dell'anca. L'eccessiva formazione di acido urico con escrezione insufficiente si cristallizza e si deposita nella cavità articolare, riempiendola gradualmente. Durante un attacco di gotta, si verifica un dolore che non può essere tollerato.
  • Crescita maligna nelle ossa o nei tessuti circostanti.

Sintomi

Il dolore nell'articolazione dell'anca è diviso in 3 gradi:

  1. leggero - accompagna lesioni e conseguenze minori dopo un intenso stress sui muscoli della coscia e dei glutei;
  2. medio - si verifica in patologie di natura distrofica, infiammatoria e infettiva, può avere un carattere locale o essere somministrato all'arto inferiore o all'osso pubico;
  3. forte - si verifica con ossa rotte, gravi lussazioni, accompagnate da una grave restrizione del movimento nell'articolazione e talvolta con paralisi.

Il dolore che progredisce di notte e passa durante il giorno si manifesta in patologie con ostruzione dei vasi. Una mancanza di circolazione può portare a intorpidimento, formicolio e "strisciante".

Molte malattie si verificano quando la capsula articolare, i legamenti o il tessuto circostante si infiammano.

In questo caso, si nota la comparsa di sintomi caratteristici:

  • Il gonfiore intorno all'articolazione dell'anca si verifica a causa di una violazione del deflusso del fluido in eccesso, mentre la pelle è tesa e lucida;
  • Cambiamento del colore della pelle sopra il punto dolente: da moderato rosso a sfumatura bluastra;
  • un aumento locale della temperatura nell'area articolare è dovuto a una reazione all'infiammazione acuta;
  • un decorso grave porta a un'intossicazione generale del corpo, che è accompagnata da mal di testa, articolazioni e febbre.

Metodi di diagnosi dell'articolazione dell'anca

Per uno studio dettagliato, vengono effettuati numerosi studi, con l'aiuto dei quali è possibile creare un quadro completo della malattia che si è verificata:

  • un esame del sangue di laboratorio indica un'infiammazione latente o manifesta, la presenza di fattori reumatoidi;
  • esame batteriologico del liquido sinoviale per determinare l'agente eziologico dell'infiammazione;
  • biopsia di tessuto sospetto per la presenza di un fattore maligno;
  • L'esame a raggi X dell'articolazione dell'anca da diverse angolazioni aiuterà a identificare i segni di deformazione dei tessuti;
  • Esame ecografico dell'articolazione;
  • doppler: un metodo di esame ecografico per valutare la circolazione sanguigna;
  • TAC.
alterazioni degenerative e dolore all'articolazione dell'anca

Trattamento dell'articolazione dell'anca

Se l'articolazione dell'anca fa male, le misure terapeutiche possono variare a seconda della malattia. Tutto dipende dalla patologia, il cui sintomo è un dolore spiacevole. Il complesso delle procedure è determinato da farmaci, trattamento fisioterapico, ginnastica terapeutica e metodi di medicina alternativa. La stretta osservanza delle raccomandazioni e l'attuazione di tutte le nomine porta alla normalizzazione della situazione. Solo un medico dovrebbe prescrivere farmaci e medicinali.

Terapia farmacologica

  1. Gli anestetici possono essere utilizzati per fornire un sollievo temporaneo dal dolore. Gli analgesici non trattano la causa del dolore all'anca, ma sono efficaci nel trattare il sintomo per un breve periodo.
  2. Nella sindrome del dolore grave, se non vi è alcun effetto di antidolorifici non narcotici, viene eseguito il blocco.
  3. I farmaci antinfiammatori non steroidei sono usati come farmaci antinfiammatori, analgesici e antipiretici. Il farmaco viene assunto rigorosamente secondo le istruzioni, non superando il dosaggio, in modo da non causare effetti collaterali dal tratto gastrointestinale.
  4. Per l'infiammazione grave che non può essere trattata con farmaci non ormonali, i glucocorticosteroidi hanno un effetto terapeutico positivo. Gli ormoni steroidei hanno effetti antinfiammatori, analgesici e antistaminici. Possono essere iniettati direttamente nell'articolazione malata durante la puntura.
  5. Con le infezioni purulente che accompagnano, vengono prescritti antibiotici. Gli agenti antibatterici hanno un effetto dannoso sull'agente patogeno e distruggono la causa della patologia. Contemporaneamente agli antibiotici, al paziente vengono prescritti probiotici per normalizzare la microflora intestinale.
  6. Rilassanti muscolari: rilassa efficacemente i muscoli e allevia i crampi. I farmaci riducono il tono fino all'immobilizzazione e alleviano il dolore pelvico.
  7. I diuretici rimuovono i liquidi, prevengono il gonfiore e hanno un effetto negativo sul cuore.
  8. La terapia vitaminica è indicata per rafforzare le difese immunitarie e migliorare il benessere generale. I processi biochimici che assicurano l'attività vitale del corpo corrono a velocità ottimale.
  9. Con processi degenerativi che distruggono l'articolazione, i condroprotettori vengono presi a lungo per fermare il processo distrofico e l'autoguarigione. I preparati contengono condroitina e glucosamina, la cui carenza porta a uno squilibrio dell'articolazione. I fondi vengono utilizzati sotto forma di compresse e vengono anche iniettati nell'articolazione.
  10. Sedativo per uno stato di squilibrio della psiche. Un disturbo del sistema nervoso si verifica quando una persona avverte un dolore persistente e debilitante nell'articolazione dell'anca.
  11. Angioprotettori per migliorare la microcircolazione del sangue. Migliorano i processi metabolici nelle pareti dei vasi sanguigni e ne aumentano la permeabilità.

Trattamento fisioterapico del dolore articolare dell'anca

I moderni metodi di terapia ausiliaria forniscono sollievo dal dolore nell'area interessata e aiutano a liberarsi rapidamente della patologia. Ci sono numerosi metodi disponibili per la medicina moderna per eliminare il dolore nell'articolazione dell'anca.

A ciascuno dei metodi è assegnato:

  • Miglioramento della circolazione sanguigna nei tessuti dell'articolazione dell'anca;
  • Ridurre l'infiammazione;
  • Alleviare il dolore;
  • prevenire lo sviluppo di edema;
  • Migliora i processi metabolici nelle cellule;
  • Avviare i processi di autoguarigione dei tessuti;
  • rafforzare il sistema immunitario.

Con la laserterapia si può agire fino a 9 cm di profondità sull'articolazione e i raggi laser diretti sulla zona interessata riscaldano lo spessore del tessuto fino all'osso. L'effetto curativo sui processi nervosi attenua il dolore. Questo metodo dovrebbe ridurre l'infiammazione e ha un effetto analgesico.

L'elettroforesi è l'uso della corrente galvanica per penetrare in profondità nei tessuti. In combinazione con farmaci antinfiammatori o analgesici, viene prescritta una corrente elettrica costante a bassa potenza e bassa tensione per la loro introduzione attraverso una reazione chimica.

La terapia del campo magnetico prevede la penetrazione di una corrente pulsata magnetica a una profondità compresa tra 7 e 12 cm. Il trattamento si svolge in corsi, l'effetto si ottiene alla fine del periodo di trattamento e dura fino all'inizio della sessione successiva. Per migliorare la salute dell'articolazione dell'anca, è adatto un dispositivo che allevia il dolore e innesca processi rigenerativi.

La terapia ad onde d'urto consiste in una breve esposizione a impulsi acustici a bassa frequenza. È usato per eliminare le manifestazioni infiammatorie e fornire un tipo di massaggio ad alta frequenza. Inizia l'aumento della sintesi del collagene, l'afflusso di sangue e il trofismo dei tessuti migliorano.

Dispositivi medici ortopedici

Con l'aiuto di plantari e articoli per la riabilitazione, il dolore all'articolazione dell'anca può essere ridotto. I moderni sviluppatori di dispositivi medici si sono presi cura delle potenziali difficoltà che i pazienti possono incontrare in anticipo.

In caso di lesioni al collo del femore, è necessaria l'immobilizzazione completa per diversi mesi. Per non appesantire l'intera estremità inferiore con un massiccio calco in gesso, esiste un'ortesi di fissazione rigida - "stivali di derotazione". È conveniente per il paziente utilizzare il prodotto in studio, è sicuro in termini di allergenicità (il gesso di Parigi provoca irritazioni cutanee e allergie) ed è sicuro per gli altri prendersi cura del piede della vittima.

Un materasso antidecubito è indispensabile quando una persona deve sdraiarsi per molti mesi. Nella fase di riabilitazione, quando si fanno i primi passi dopo un infortunio, usano prima un ausilio per la deambulazione per muoversi autonomamente. Quando viene mostrata una maggiore stabilità, vengono utilizzate le stampelle e quindi un bastone da passeggio per aiutare a camminare.

La sinfisite provoca molta sofferenza a causa di forti dolori nelle aree pubiche e pelviche. Un corsetto ortopedico per l'anello pelvico viene utilizzato per alleviare il dolore, alleviare l'articolazione dell'anca, compressione e supporto con costole rigide.

La scelta delle calzature giuste è fondamentale per il giusto sollievo dell'anca. Le solette ammortizzanti profilattiche per l'uso quotidiano alleviano molti problemi non solo sull'articolazione, ma anche sulla colonna vertebrale.

L'applicatore è ottimo per alleviare il dolore e migliorare la circolazione sanguigna. Se entrano in stretto contatto con l'area malata, gli aghi di plastica inizialmente causano dolore, che poi si trasforma in un piacevole calore. Nella fase acuta, la sessione dura 5 minuti fino a 6 volte al giorno, nel dolore cronico - 15 minuti fino a 3 volte al giorno.

Esercizi per il dolore all'articolazione dell'anca

Fisioterapia

Le lezioni di terapia fisica svolgono un ruolo speciale. Più l'articolazione si muove con un carico dosato, più liquido sinoviale viene prodotto, necessario per la nutrizione e le prestazioni dei tessuti. Un set di esercizi viene preparato individualmente per ogni paziente da un istruttore medico.

Gli esercizi vengono eseguiti nella fase di remissione, quando non c'è dolore. La tecnica per il corretto movimento è spiegata da un fisioterapista e riprodotta sotto la supervisione di uno specialista. I movimenti non dovrebbero essere bruschi e ampi, il numero di ripetizioni dovrebbe essere rigorosamente seguito secondo le istruzioni.

Gli esercizi di fisioterapia migliorano la circolazione sanguigna, tonificano i muscoli della coscia, aumentano le capacità motorie nell'articolazione pelvica, facilitano la deambulazione e rafforzano l'immunità. Qualsiasi esercizio deve essere coordinato, le azioni sbagliate provocano la comparsa di un attacco doloroso, un aumento della pressione sanguigna, la comparsa di microtraumi che portano all'infiammazione.

Una serie di esercizi da fare a casa:

  • in posizione prona, piega le ginocchia ad angolo retto, tira entrambe le gambe al petto contemporaneamente e crea una leggera resistenza con le mani;
  • senza cambiare posizione, solleva alternativamente le gambe piegate e mantienile per alcuni secondi;
  • sdraiato sul lato destro, sollevare la gamba sinistra, piegare il ginocchio, ripetere l'azione con l'altra gamba;
  • in posizione prona, distendi le braccia lungo il corpo, alza la gamba estesa di 15 cm, mantienila per 5 secondi, esegui i movimenti in sequenza con due gambe;
  • seduto su una sedia, sollevando le gambe parallele al pavimento, ripetendo i movimenti con ciascuna gamba.

Trattamento chirurgico dell'articolazione dell'anca

Quando il trattamento conservativo non porta al risultato desiderato, viene eseguito un intervento chirurgico per alleviare le condizioni del paziente. Esistono diversi metodi di cura chirurgica:

  1. Debridement artroscopico: pulizia delle pareti interne delle articolazioni da particelle necrotiche, seguita da risciacquo con una soluzione medicinale. La manipolazione avviene in sala operatoria.
  2. Osteotomia periarticolare: viene eseguita una frattura delle ossa articolari per creare una connessione con un'angolazione diversa per ridurre lo stress sull'articolazione malata.
  3. L'endoprotesi è la sostituzione di un'articolazione malata con una artificiale; il metodo include misure di riabilitazione attiva dopo l'operazione.
Rimedi popolari per il dolore all'articolazione dell'anca

etnoscienze

Ricette convenienti e sicure di guaritori con secoli di esperienza aiuteranno ad alleviare il dolore all'anca e ad accelerare il recupero. Prima dell'uso, è necessario consultare per escludere controindicazioni.

  1. Sbucciare e tritare uno spicchio d'aglio, aggiungere una radice di sedano tritata finemente e un limone con la buccia. Mescolare tutti i componenti e versare acqua calda e lasciare in un luogo fresco per un giorno. Prendi 1 cucchiaio per 30 giorni.
  2. Il tè al tiglio e ai germogli di betulla può essere bevuto ogni giorno per ridurre l'infiammazione. Un cucchiaino di fiori di tiglio e boccioli di betulla viene preparato con acqua calda. Dopo 30 minuti il brodo è pronto per l'uso.
  3. Preparare la tisana: Mescolare l'iperico, la camomilla e l'elicriso ogni 1 cucchiaio. Versare la composizione con 500 ml di acqua e far bollire per 10 minuti. L'agente deve essere assunto 50 ml tre volte al giorno.
  4. Tritare finemente la barbabietola, aggiungere un po' di miele e 30 ml di vodka. Applicare la miscela risultante sull'articolazione dolorante e fissarla con un involucro di plastica. La parte superiore dell'impacco è coperta da una coperta calda per tutta la notte.
  5. Mescolare la senape in polvere con miele e olio vegetale. La garza piegata in più strati viene immersa nella composizione e applicata all'articolazione. L'impacco viene mantenuto per non più di 60 minuti.
  6. Lavare la foglia di cavolo e ungerla con il miele, applicare sull'articolazione dell'anca. Il miele ha proprietà antibatteriche e antinfiammatorie e il cavolo intorpidisce l'articolazione colpita.
  7. Le foglie di celidonia schiacciate vengono mescolate con un po' di olio d'oliva. La miscela viene infusa per 7 giorni e quindi utilizzata per strofinare l'area dolente.
  8. È necessario macinare e combinare i coni di luppolo e l'erba di San Giovanni, aggiungere la vaselina a una consistenza grassa. Strofinare su un'articolazione dolorante due volte al giorno.
  9. Mescolare paprika, cherosene e olio vegetale e lasciare riposare per 3 settimane. Non utilizzare per strofinare più di 1 volta al giorno.

Prevenzione dell'articolazione dell'anca

Affinché non si verifichi dolore all'articolazione dell'anca, semplici consigli aiuteranno:

  • lo stile di vita dovrebbe essere attivo con regolari esercizi fisici semplici;
  • Una corretta alimentazione è alla base della salute: esclusi cibi grassi, salati e affumicati, alcol, salsiccia, cioccolato, dolciumi;
  • non sovraccaricare le articolazioni con sforzi fisici faticosi e fare un duro lavoro;
  • utilizzare bende preventive per alleviare l'articolazione pelvica;
  • indossare calzature comode che soddisfino gli standard ortopedici;
  • Se ci sono sintomi spiacevoli nell'area dell'articolazione dell'anca, consultare un medico per un esame e la nomina di un trattamento efficace.