Osteocondrosi della colonna vertebrale toracica

Dolore al petto - un sintomo di osteocondrosi della colonna vertebrale toracica

I cambiamenti degenerativi e distrofici nei tessuti delle vertebre e dei dischi intervertebrali e i sintomi clinici associati sono chiamati osteocondrosi. Considera le principali cause e trattamenti per l'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica.

Cause di osteocondrosi della colonna vertebrale toracica

  1. Eredità.
    I geni danneggiati o mutati per la normale crescita ossea vengono ereditati. Pertanto, il rischio di osteocondrosi aumenta in modo significativo se ci sono persone nella relazione che soffrono di questa malattia.
  2. Stile di vita sedentario.
    In questo caso, è importante un carico prolungato ed eccessivo sulla colonna vertebrale, che porta alla compressione delle vertebre e allo sviluppo della malattia. Questo è più comune con le persone che lavorano su un computer e con i driver.
  3. Patologia vascolare.
    Qualsiasi malattia dei vasi che forniscono sangue alla colonna vertebrale e causa un apporto insufficiente di nutrienti al tessuto vertebrale porta a cambiamenti degenerativi e distrofici.
  4. Disturbi metabolici nel corpo.
    Molto spesso, il diabete mellito porta alla comparsa di cambiamenti nei vasi che violano il trofismo tissutale. Inoltre, è possibile un cambiamento diretto nel tessuto vertebrale con una violazione del metabolismo del fosforo-calcio, con una patologia della tiroide e delle ghiandole paratiroidi, con malattie della corteccia surrenale.
  5. Infezione e avvelenamento.
    I processi infiammatori nel tessuto delle vertebre e dei dischi intervertebrali, causati dalla penetrazione di virus, batteri o loro tossine, possono portare allo sviluppo dell'osteocondrosi.
  6. Obesità.
    La presenza di un sovraccarico costante sulla colonna vertebrale porta alla compressione dei dischi intervertebrali con il successivo sviluppo dei processi alla base dell'osteocondrosi.
  7. Dieta sbagliata.
    La carenza di oligoelementi (ad esempio calcio), la carenza di vitamine (D3) possono anche portare a disturbi dei processi metabolici nel corpo e allo sviluppo di patologie del tessuto osseo e cartilagineo.
  8. Cambiamenti legati all'età nel tessuto osseo e cartilagineo.
    Con l'aumentare dell'età, ci sono cambiamenti distrofici nella colonna vertebrale toracica, che portano alla compressione dei dischi intervertebrali. Nella vecchiaia e nell'età senile, anche la struttura muscolare della colonna vertebrale si indebolisce.
  9. Lesioni alla colonna vertebrale toracica.
    Lividi e fratture degli archi vertebrali in caso di caduta o incidente d'auto non sono rari. Allo stesso tempo, i cambiamenti anatomici nelle vertebre e nei tessuti circostanti sono una ragione diretta per lo sviluppo di un processo patologico che causa l'osteocondrosi.
  10. Scoliosi
    La patologia "scuola" che si sviluppa nei bambini di quelle istituzioni educative che non utilizzano tecnologie di conservazione della salute colpisce principalmente la colonna vertebrale toracica. La curvatura della colonna vertebrale cambia notevolmente il carico sui singoli segmenti della colonna vertebrale, il che porta allo sviluppo dell'osteocondrosi.
  11. Sport e rischi professionali.
    Le attività sportive (ad es. sollevamento pesi) così come il lavoro in connessione con il sollevamento pesi, i frequenti cambiamenti nella posizione del tronco (girarsi, piegarsi e allungarsi, movimenti a scatti) possono anche portare a cambiamenti patologici persistenti della colonna vertebrale. Inoltre, l'esposizione prolungata a posizioni scomode come stare in piedi, seduti, sdraiati, sollevare e trasportare pesi e altri lavori che aumentano la pressione nei dischi intervertebrali e il carico complessivo sulla colonna vertebrale possono portare all'osteocondrosi.
  12. Altri fattori causali e rischi di sviluppare l'osteocondrosi toracica.
    Sovraccarico della colonna vertebrale in caso di malattie del piede, nonché dall'uso di scarpe scomode, tacchi alti e gravidanza nelle donne, interruzione improvvisa dell'allenamento regolare da parte di atleti professionisti e infine - sovraccarico nervoso e situazioni stressanti.

Sintomi di osteocondrosi della colonna vertebrale toracica

Tutti i sintomi della malattia possono essere suddivisi condizionatamente in riflesso e compressione.

Sintomi riflessi

Il meccanismo della loro comparsa è l'irritazione dei recettori dei dischi intervertebrali, delle capsule delle articolazioni intervertebrali, dei recettori dei dischi intervertebrali. Irradiazione (diffusione) l'irritazione ai segmenti adiacenti del midollo spinale può portare a una varietà di sintomi.

Ecco i più importanti: dolore toracico, dolore addominale o cardiaco, tensione nei muscoli pettorali, sintomi autonomici degli organi interni. Il dolore è sempre acuto e viene descritto dai pazienti come una coltellata nel pugnale. La posizione della sindrome del dolore è l'area tra le scapole, il dolore può essere dato alla regione del cuore, lo sterno.

Può essere difficile per il paziente muoversi e fare respiri profondi. I sintomi riflessi nell'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica sono molto più comuni della compressione.

Sintomi di compressione

I sintomi di compressione dell'osteocondrosi toracica sono causati dalla compressione o dall'allungamento della radice nervosa nell'area in cui esce dal forame intervertebrale. I principali sono: debolezza muscolare simmetricamente in entrambe le gambe, perdita di sensibilità in esse, dolore "radicolare" alla schiena e al petto. Il dolore del "tiro" sentito al petto e all'addome aumenta con il movimento, piegandosi sul corpo, tossendo, starnutendo, ridendo. C'è una sensazione di "strisciante", intorpidimento, formicolio. Con lo sviluppo della patologia, possono verificarsi disturbi del movimento e atrofia muscolare. Il tono muscolare aumenta, la sensibilità degli arti inferiori diminuisce e possono verificarsi disturbi della minzione.

Altri sintomi vegetativi dell'osteocondrosi toracica

I sintomi vegetativi nell'osteocondrosi si verificano a causa del fatto che la composizione delle fibre nervose provenienti dalla colonna vertebrale toracica include conduttori vegetativi, irritazione o lesioni a queste fibre possono essere accompagnate da sintomi vegetativi. I principali sono: desquamazione e secchezza cutanea nella zona di innervazione del nervo compresso, disturbo locale della sudorazione e della termoregolazione (corrispondente anche alla zona di innervazione), fragilità delle unghie dei piedi, dolore simulante la patologia del tratto gastrointestinale ( gastrite, ulcera peptica, colecistite), lombalgia, dolore nella zona del cuore.

Trattamento dell'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica

Il trattamento dell'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica dovrebbe essere complesso (con una combinazione di metodi farmacologici e non farmacologici), individuale e sistemico.

Farmaci usati per trattare l'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica

I compiti principali di questi metodi sono l'eliminazione della sindrome del dolore, della tensione muscolare, del miglioramento della microcircolazione e del trofeo tissutale. Per fare ciò, vengono utilizzati farmaci antinfiammatori non steroidei che riducono il processo infiammatorio, eliminano il dolore e la tensione muscolare. Questi fondi sono prescritti per una media di 7-14 giorni. Le applicazioni di anestesia sono prescritte localmente. Se l'effetto degli analgesici non steroidei è insufficiente, viene utilizzata una miscela analgesica. Le miscele vengono iniettate per via endovenosa in soluzione fisiologica o glucosio. Il blocco paravertebrale ha un rapido effetto analgesico quando un analgesico viene iniettato nei tessuti molli delle regioni paravertebrali.

Per alleviare il dolore associato all'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica, vengono utilizzati localmente unguenti irritanti e distraenti.

La tensione muscolare è alleviata da farmaci come i miorilassanti.

Per normalizzare la circolazione sanguigna e migliorare la nutrizione dei tessuti, vengono utilizzati farmaci antipiastrinici e acido nicotinico.

Usano anche farmaci che migliorano il metabolismo nei dischi intervertebrali e nelle articolazioni - condroprotettore.

Trattamenti non farmacologici

Dieta per l'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica. Completamente esclusi dalla dieta: sale, spezie piccanti, preparati con aceto e sale, semilavorati, zucchero (può essere sostituito con miele), caffè e bevande gassate. Ammessi: legumi, melanzane, formaggi, latticini, lattuga, cavoli, ricotta, banane, fegato, carote, meloni, frutti di mare, cereali, frutta e verdura fresca, erbe aromatiche, semi e bacche.

Il complesso del programma di trattamento per l'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica comprende: terapia manuale, massaggio classico, digitopressione, massaggio del segmento riflesso, esercizi fisioterapici, tecniche di torsione (stretching), agopuntura, nuoto, metodi fisioterapici (elettroforesi, ultrasuoni, amplipulse, diodo dinamico correnti, fangoterapia ecc. ).

Metodi tradizionali di trattamento per l'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica

Materie prime per la produzione di rimedi popolari per l'osteocondrosi del seno

L'esacerbazione dell'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica è un'indicazione per il trattamento sotto stretto controllo medico. I rimedi casalinghi e popolari non dovrebbero mai essere usati alla cieca senza il permesso del medico. Come trattamento aggiuntivo per alleviare le condizioni del paziente, è possibile utilizzare quanto segue:

  1. Tinture e decotti.
    • Tintura di foglie di mirtillo rosso. Prendi 1 cucchiaio di foglie di mirtillo rosso, versa acqua bollente in un volume di 0, 25 litri e lascia agire per 2 ore. Assumere mezzo bicchiere mattina e sera per 3 settimane.
    • Decotto della radice di prezzemolo. Macinare 50 g di radici di prezzemolo, aggiungere 0, 5 litri d'acqua e far sobbollire per un'ora e mezza. Consumare 1 cucchiaio al mattino e alla sera per 3 settimane.
    • Tintura di ortica e miele. Spremere il succo dalle ortiche appena raccolte e mescolarle in parti uguali con miele e alcol denaturato. Insistere in un luogo freddo per 14 giorni e utilizzare 1 cucchiaio al mattino a stomaco vuoto per 2 settimane.
    • Tintura di achillea con menta, liquirizia e calendula. Mescolare un cucchiaio ciascuno di achillea e 2 cucchiai di menta, liquirizia e calendula e versarvi sopra 1 litro di acqua bollente, lasciare in infusione per 7-8 ore. Assumere 50 ml 3 volte al giorno per 3 settimane.
  2. Strofinare.
    • Ravanello e miele arricchiti con vodka. Grattugiare il ravanello, mescolare in parti uguali con il miele e aggiungere 50 ml di vodka. Usa questa composizione per strofinare sul sito della localizzazione del dolore.
    • Grasso di maiale e luppolo. Mescolare un cucchiaio di grasso di maiale, sciolto e raffreddato a temperatura ambiente, con la stessa quantità di luppolo. Strofina la composizione risultante nell'area interessata.
    • Grasso di maiale e propoli. Sciogliere 150 g di grasso di maiale, aggiungere 30 g di propoli e mescolare accuratamente. È meglio strofinare la pelle durante la notte. Dopo la procedura, dovresti avvolgere la schiena con un panno caldo.
    • Zenzero e aglio. Soffriggere lo zenzero e l'aglio tritati con l'aggiunta di burro fino a formare una pasta omogenea. Strofina la composizione risultante sull'area dolorante.
    • Origano con olio. Mescolare 1 cucchiaio di origano e 0, 2 litri di olio d'oliva. Lasciare agire per 10 ore, quindi filtrare e massaggiare nelle zone doloranti della schiena.

Prognosi per l'osteocondrosi della colonna vertebrale toracica

La prognosi è generalmente favorevole e le complicanze di questa forma della malattia sono rare. Vale la pena prestare attenzione alla diagnosi tempestiva della malattia, escludendo altre patologie degli organi toracici, nonché al trattamento completo e alla prevenzione adeguata delle esacerbazioni dell'osteocondrosi.