Osteocondrosi della colonna vertebrale toracica.

L'osteocondrosi della colonna vertebrale è una patologia degenerativa-distrofica caratterizzata da danni alle superfici articolari, ai dischi intervertebrali e all'apparato muscolo-legamentoso. La malattia ha un decorso cronico ed è irta di gravi conseguenze.

L'effetto terapeutico nell'osteocondrosi è complesso. La diagnosi tempestiva della malattia è importante: prima viene avviata la terapia, maggiore è la probabilità di un risultato positivo. È quasi impossibile invertire i processi degenerativi, ma puoi fermarli nelle prime fasi. L'osteocondrosi progressiva può portare a protrusioni, ernie discali e patologie neurologiche.

Informazioni generali sulla malattia

L'osteocondrosi è la malattia più comune della colonna vertebrale e una delle patologie umane più frequentemente diagnosticate di tutte le esistenti. La malattia può essere vista come una sorta di punizione alla nostra specie per la postura eretta e per i benefici della civiltà. L'osteocondrosi non si verifica negli animali perché la loro colonna vertebrale è orizzontale.

Se soffri di mal di schiena ricorrente o regolare, il 75-80% di tutti i casi sono manifestazioni di osteocondrosi.

Nella zona del torace, i cambiamenti degenerativi si sviluppano meno spesso che nelle aree sacrale e cervicale della schiena. Di norma, l'osteocondrosi della regione toracica si verifica dopo 40 anni. I fattori predisponenti sono sia lo stress eccessivo sulla colonna vertebrale che uno stile di vita sedentario. In quest'ultimo caso, la circolazione sanguigna e la nutrizione della cartilagine e delle strutture ossee sono disturbate, il che porta alla loro graduale degenerazione.

Negli ultimi decenni, i medici hanno notato il diffuso "ringiovanimento" della malattia. L'osteocondrosi viene diagnosticata anche nelle persone di età compresa tra 25 e 30 anni, che è associata a un cambiamento nello stato ecologico del pianeta, nonché al tipo di dieta e stile di vita delle persone moderne. Auto propria, lavoro d'ufficio, preferenza per il silenzio passivo al computer rispetto a quello attivo: tutti questi fattori non contribuiscono alla salute del sistema muscolo-scheletrico.

Il pericolo di osteocondrosi toracica (e qualsiasi altra) è che i tessuti dei dischi intervertebrali sono quasi impossibili da ripristinare. Ciò significa che i segmenti colpiti da trasformazioni distrofiche e degenerative sono destinati a una distruzione lenta ma inarrestabile. L'obiettivo del trattamento dell'osteocondrosi è fermare la distruzione dei tessuti duri e molli e ridurre al minimo il rischio di complicanze.

Caratteristiche dell'osteocondrosi toracica

L'osteocondrosi della zona toracica influisce negativamente sulla capacità di una persona di esercitare attivamente. La progressione della malattia è anche irta di pizzicamento delle terminazioni nervose del midollo spinale, che inevitabilmente influisce sullo stato funzionale degli organi interni. In situazioni cliniche avanzate, l'osteocondrosi toracica porta a problemi cardiaci e respiratori.

La regione del seno è caratterizzata da una bassa mobilità. Il carico non è così grande come nel collo e nella parte bassa della schiena. Anatomicamente, le vertebre toraciche sono collegate alle costole e allo sterno e insieme formano una struttura solida e seduta che è protetta da danni e influenze esterne. Per questo motivo, l'osteocondrosi mammaria si manifesta raramente nelle fasi iniziali. Lo stesso fatto determina la relativa rarità della diagnosi di "osteocondrosi toracica".

I fattori causali della malattia sono generalmente lesioni, disturbi posturali, scoliosi e altri disturbi anatomici. I segni di osteocondrosi della regione toracica compaiono piuttosto tardi, di solito nella fase di compressione delle radici nervose.

Come si manifesta l'osteocondrosi mammaria?

La prima manifestazione della malattia è il dolore tra le scapole. Le sensazioni di dolore aumentano con lo sforzo o, al contrario, si manifestano al mattino dopo una lunga permanenza in una posizione. Spesso, il dolore percorre il nervo intercostale e si manifesta quando si starnutisce, si tossisce e si corre velocemente.

Osteocondrosi toracica

Possibile dolore nell'area del cuore, simile a un attacco di angina pectoris e manifestazioni di insufficienza cardiaca. La somiglianza dei sintomi con le malattie cardiache spesso porta a una diagnosi errata. A volte i sintomi assomigliano a segni di un'infezione della vescica, ulcera o gastrite. Per identificare la vera causa delle manifestazioni del dolore, è necessaria una diagnosi clinica completa.

Altri segni di osteocondrosi mammaria oltre al dolore:

  • Sintomi neurologici - una sensazione di "pelle d'oca" sulla pelle nel petto e nello stomaco;
  • intorpidimento delle aree della pelle, ridotta sensibilità;
  • malattie del cuore, organi pelvici (con lo sviluppo della compressione del midollo spinale);
  • Nevralgia intercostale - sindrome dolorosa nelle costole con passaggio allo sterno (si sviluppa sotto forma di convulsioni e di solito è provocata da sollevamento pesi, ipotermia, stress);
  • Dorsalgia - rigidità del corpo e dolore durante l'inspirazione e l'espirazione;
  • tensione muscolare riflessa (il corpo cerca di ridurre i sintomi del dolore a causa della fisiologica immobilizzazione della colonna vertebrale colpita).

Più a lungo dura la malattia, più pronunciati sono i suoi sintomi. È importante non cercare di sbarazzarsi del dolore con analgesici e altri farmaci, ma determinarne la causa utilizzando metodi clinici. L'automedicazione per l'osteocondrosi è inutile nella migliore delle ipotesi e pericolosa e irta di complicazioni nel peggiore dei casi.

Cause della patologia

I medici non hanno compreso appieno i meccanismi che innescano il processo di degenerazione dei tessuti. Si ritiene che l'osteocondrosi causi una distribuzione impropria del carico sulle vertebre in un corsetto muscolare debole della schiena. Le circostanze che aumentano la probabilità della malattia vengono chiarite in dettaglio.

Principali fattori di influenza:

  • Inattività (lavoro sedentario, tendenza al riposo passivo);
  • Carico di lavoro eccessivo;
  • lesioni spinali;
  • sovrappeso;
  • eredità;
  • Cattiva alimentazione;
  • curvatura della colonna vertebrale;
  • Cattiva postura, cattiva igiene del lavoro;
  • patologie metaboliche;
  • Processi distrofici legati all'età nei tessuti;
  • Vibrazione costante (ad es. quando si lavora con un martello pneumatico);
  • piedi piatti;
  • camminare con scarpe col tacco alto;
  • stress;
  • malattie infettive.

Atleti, caricatori, camionisti, costruttori e impiegati sono minacciati dalla malattia. Molto spesso la malattia ha un carattere multifattoriale: una combinazione di diversi fattori interni ed esterni porta al suo sviluppo.

L'opinione diffusa che l'osteocondrosi sia causata dalla "deposizione di sali" è scientificamente errata. La calcificazione dei dischi intervertebrali e della cartilagine si verifica nelle malattie degenerative della colonna vertebrale, ma questa non è la causa fondamentale, ma una conseguenza della patologia.

Metodi diagnostici

Il rilevamento della malattia inizia con l'esame iniziale del paziente, esaminando le informazioni sui sintomi, lo stile di vita, la dieta e le comorbidità del paziente. Viene eseguita una palpazione delle aree interessate.

Metodi diagnostici

Vengono assegnate le seguenti procedure diagnostiche:

  • Analisi clinica generale del sangue e delle urine;
  • radiografia;
  • ecografia, risonanza magnetica e TC;
  • La mielografia è l'introduzione di mezzi di contrasto nel canale del midollo spinale per esaminarne la struttura.

Il metodo diagnostico più indicativo è la radiografia. Di solito viene eseguita una radiografia specifica di segmenti specifici della colonna vertebrale. Le immagini mostrano atrofia del disco (diminuzione del suo spessore), presenza di osteofiti - crescita ossea, cambiamenti nella forma della colonna vertebrale.

Per escludere altre patologie con sintomi simili, potrebbe essere necessario consultare cardiologi, gastroenterologi e altri specialisti (e studi appropriati - ECG, gastroscopia). Il trattamento principale viene eseguito da un chirurgo ortopedico o da un vertebrologo, uno specialista in malattie della colonna vertebrale.

Metodi moderni per il trattamento dell'osteocondrosi mammaria

L'effetto terapeutico inizia con l'identificazione della causa principale della malattia. Se si tratta di un'infezione, verrà somministrato un trattamento antibiotico. Quando il sistema muscolare è debole, vengono prese misure per rafforzarlo. Molto spesso, il trattamento è ambulatoriale, ad eccezione delle situazioni con una clinica difficile.

L'obiettivo principale del trattamento è ridurre al minimo i processi degenerativi e le loro conseguenze. Ogni caso specifico richiede la creazione di un regime di trattamento individuale, compresa l'esposizione ai farmaci, tecniche di fisioterapia e metodi di ulteriore riabilitazione. Praticano principalmente la terapia conservativa, meno spesso prescrivono interventi chirurgici.

I medici esperti non offriranno mai trattamenti basati su metodi isolati o effetti puramente medici. Il trattamento dei disturbi spinali con compresse antidolorifiche è una pratica senza prospettiva terapeutica e un segno di un approccio non professionale. Tuttavia, è impossibile abbandonare completamente i farmaci, specialmente nella fase acuta della malattia.

Farmaci

Vengono utilizzati i seguenti gruppi di farmaci:

  • analgesici;
  • farmaci antinfiammatori;
  • steroidi;
  • miorilassanti per alleviare i crampi;
  • vitamine.

I farmaci vengono utilizzati principalmente nelle prime fasi del trattamento. Allevia il dolore acuto, elimina l'infiammazione (se presente) e stimola i processi metabolici. Molto spesso, i farmaci vengono utilizzati esternamente (sotto forma di unguenti), meno spesso - all'interno, sotto forma di compresse. Un'iniezione nella zona interessata è richiesta ancora meno spesso - questo metodo è noto come "blocco della novocaina".

Fisioterapia

I metodi fisioterapici svolgono un ruolo di primo piano nelle patologie degenerative della colonna vertebrale toracica. Questi metodi eliminano il dolore, l'infiammazione e ripristinano l'alimentazione ai tessuti interessati. Vengono utilizzati hardware e altri metodi di esposizione:

  • trattamento laser;
  • magnetoterapia;
  • terapia con amplipulse;
  • ecografia;
  • balneoterapia (trattamento dell'acqua);
  • terapia con paraffina;
  • fangoterapia;
  • ipotermia - terapia del freddo;
  • elettroforesi e fonoforesi.

Il vantaggio della fisioterapia è la sua assoluta sicurezza. Per motivi di salute, questo metodo non ha controindicazioni. L'applicazione competente delle tecniche fisiche garantisce un effetto curativo anche nei casi più difficili.

Un metodo fisioterapico indipendente - riflessologia: effetti sui punti di agopuntura del corpo. Il metodo più conosciuto di riflessologia è l'agopuntura. Vengono eseguite anche la moxibustione e la digitopressione. È stato dimostrato che un'influenza competente su determinate aree innesca meccanismi di auto-guarigione ed elimina il dolore.

Ginnastica correttiva

La terapia fisica è un metodo utilizzato sia per trattare l'osteocondrosi che per prevenire le complicanze. Gli esercizi fisici vengono selezionati individualmente. La terapia fisica mira ad alleviare la pressione sulle radici nervose, rafforzare legamenti e muscoli e prevenire protrusioni ed ernie.

Fisioterapia

I complessi di ginnastica dovrebbero essere eseguiti sotto la guida di un istruttore qualificato o in stretta osservanza delle norme di sicurezza. Sovraccaricare i muscoli è pericoloso, quindi l'esercizio deve essere accompagnato da periodi di riposo.

Terapia manuale

Il massaggio per l'osteocondrosi ha gli stessi obiettivi della fisioterapia e della terapia fisica: alleviare il dolore, migliorare la funzionalità dell'apparato legamentoso-muscolare e stimolare la circolazione sanguigna. Il massaggio professionale competente migliora la nutrizione dei tessuti molli e della cartilagine, accelera i processi di rigenerazione. È consentito l'uso di dispositivi meccanici: applicatori, massaggiatori elettrici e rulli.

L'osteopatia è un tipo separato di terapia manuale. Il metodo coinvolge uno specialista che esegue manipolazioni manuali diagnostiche e terapeutiche. Questo massaggio è caratterizzato da morbidezza e fisiologia. L'osteopatia esclude danni ai tessuti e non è soggetta a limiti di età.

Dieta

I principi fondamentali della terapia dietetica per l'osteocondrosi: equilibrio, presenza di tutti gli oligoelementi necessari, vitamine, quantità ridotta di calorie. Un altro criterio importante è la presenza nel menu di prodotti responsabili della sintesi del tessuto cartilagineo nel corpo. Questi composti sono noti come mucopolisaccaridi: la maggior quantità di tali sostanze si trova nella carne in gelatina, nella gelatina e nei vassoi aspic.

Terapia radicale

Nelle cliniche moderne, la chirurgia per l'osteocondrosi toracica è estremamente rara. La chirurgia può essere necessaria solo se insorgono complicazioni sotto forma di sindrome radicolare persistente. L'intervento può essere prescritto per lo sviluppo di sporgenze ed ernie.

Prevenzione

La prevenzione delle malattie è molto più facile della terapia a lungo termine, a volte della terapia a lungo termine. La prevenzione dell'osteocondrosi dovrebbe essere fatta fin dall'infanzia. I processi degenerativi sono prevenuti da: postura corretta, dosaggio della colonna vertebrale, rispetto delle misure di sicurezza durante lo sport, dieta equilibrata, dormire sulla superficie più piatta. Il rilevamento tempestivo dei primi segni della malattia e la rigorosa attuazione delle raccomandazioni del medico sono importanti.