Osteocondrosi del collo

le principali manifestazioni dell'osteocondrosi cervicale

Alle donne e agli uomini di mezza età viene diagnosticata più spesso l'osteocondrosi del rachide cervicale (CS) perché questa sezione è più soggetta allo stress. Spesso i primi segni della malattia non sono espressi, rendendo difficile identificare il problema nelle fasi iniziali dello sviluppo.

La manifestazione dell'osteocondrosi è associata all'influenza di molti fattori sul corpo. Affinché il regime di trattamento per l'osteocondrosi del collo sia appropriato, è importante scoprire le cause alla radice della sua comparsa.

Le principali cause della malattia

L'osteocondrosi cervicale è una patologia degenerativa-distrofica in cui il tessuto dei dischi intervertebrali nell'area del collo inizia a collassare sotto l'influenza di fattori negativi. Nel tempo, la malattia colpisce altre strutture della colonna vertebrale, il che influisce sulla sua funzione. La persona inizia a essere infastidita da sintomi spiacevoli, lo stato di salute si deteriora gradualmente.

La causa principale della degenerazione del corpo vertebrale sono i disordini metabolici nel corpo. Le vertebre e le strutture intervertebrali non ricevono i nutrienti e gli elementi necessari. La crescita ossea degli osteofiti si verifica sul tessuto osseo. L'ossificazione si diffonde nel tempo. Un'osteocondrosi iniziata porta al fatto che il rachide cervicale viene immobilizzato a causa della fusione delle vertebre.

Il meccanismo di attivazione per lo sviluppo di tali processi sono fattori negativi che influenzano costantemente il corpo umano.

Le cause dell'osteocondrosi sono:

  • patologie congenite della struttura del sistema muscolo-scheletrico;
  • predisposizione ereditaria;
  • attività fisica pesante;
  • stile di vita sedentario;
  • cattiva postura;
  • lesioni alla schiena;
  • scoliosi;
  • stress, sovraccarico nervoso;
  • Complicazione dopo gravi malattie infettive.

Grado di malattia e manifestazione

I mal di testa periodici sono caratteristici delle prime fasi della malattia.

I segni di osteocondrosi del rachide cervicale si sviluppano gradualmente. Man mano che la patologia progredisce, i sintomi diventano più gravi.

Ci sono 4 fasi di sviluppo della condrosi:

Fasi di sviluppo dell'osteocondrosi cervicale
  • Non ci sono sintomi evidenti di osteocondrosi di Grado 1. A volte il mal di testa può essere preoccupante, così come il disagio al collo. I sintomi passano rapidamente dopo il riposo, ma i processi degenerativi sono già iniziati nei dischi intervertebrali, in cui l'integrità del nucleo polposo è disturbata.
  • Quando la patologia è passata allo stadio 2, la cartilagine intervertebrale è ricoperta da fessure attraverso le quali emerge il nucleo del disco. Lo spazio intervertebrale diminuisce, il paziente lamenta una sindrome dolorosa acuta di una forma cronica.
  • Nella terza fase della progressione, l'osteocondrosi del rachide cervicale è caratterizzata da forti dolori vertebrali e mal di testa. A causa dell'ipossia, le cellule cerebrali soffrono, una persona può essere temporaneamente paralizzata e si verificano problemi di udito e vista. Le ernie compaiono nell'area cervicale, comprimendo i nervi, i muscoli, le arterie e le vene.
  • Con il passaggio della malattia all'ultimo (4 cucchiai), i sintomi dell'osteocondrosi cervicale negli uomini e nelle donne diventano così pronunciati che il paziente può rilassarsi e riposare nemmeno per un minuto. Gli osteofiti si formano sulle vertebre, che influenzano la mobilità del collo. Una persona è disabile. Se il trattamento complesso non viene avviato a questo punto, la situazione può essere fatale.

Sintomi tipici

Devi prenderti cura della tua salute quando ci sono problemi con l'apparato vestibolare.

L'osteocondrosi di 1-2 gradi viene trattata efficacemente in modo conservativo. Nei casi avanzati, è difficile ripristinare completamente le strutture intervertebrali distrutte. Ciò significa che è importante diagnosticare la malattia nelle sue fasi iniziali. Pertanto, è necessario consultare urgentemente un medico se una persona ha sintomi simili a:

  • fastidio doloroso acuto localizzato nel collo, nelle spalle e nella parte posteriore della testa;
  • forte mal di testa e vertigini dovuti alla compressione dei nervi e dei vasi del rachide cervicale da parte delle vertebre;
  • ridotta funzionalità visiva e uditiva;
  • debolezza muscolare;
  • intorpidimento, la sensazione di avere la pelle d'oca che scorre sulla pelle;
  • Malfunzionamento dell'apparato vestibolare.

L'osteocondrosi cervicale a livello delle vertebre C4-C6 è caratterizzata da una ridotta sensibilità degli arti superiori, delle mani e delle dita. Quando l'arteria vertebrale viene compressa, i disturbi pericolosi nel cervello vengono interrotti. L'ipossia si verifica a causa di insufficiente apporto di sangue e nutrizione alle cellule cerebrali. Se il paziente non viene trattato in modo tempestivo, avrà problemi di memoria, la capacità di deglutire sarà ridotta e la spremitura nella gola dove si trova il pomo d'Adamo interferirà.

Spesso, anche la voce di una persona cambia e si verificano malattie cardiache con il progredire dell'osteocondrosi cervicotoracica.

Come viene eseguita la diagnosi?

Diagnosi di osteocondrosi cervicale

All'appuntamento, la palpazione del neurologo determina se c'è uno spostamento delle vertebre.

Se si sospetta che una persona sviluppi l'osteocondrosi della vertebra cervicale, è necessario consultare un neurologo che eseguirà un esame iniziale e cercherà di scoprire le cause principali della malattia. Durante la palpazione, è possibile determinare approssimativamente lo stadio della patologia, come sta procedendo, con o senza spostamento.

Per confermare la diagnosi, il paziente deve condurre una serie di tali studi diagnostici strumentali:

  • Radiografia.Aiuterà a determinare il grado di crescita degli osteofiti e la dimensione del gap interarticolare.
  • RM o TC.Qui puoi valutare il grado di distruzione dei dischi intervertebrali e le condizioni di altre strutture molli.
  • Ecografia Doppler.Aiuta a identificare la disfunzione dei vasi sanguigni che influisce sull'afflusso di sangue al cervello.

Come può essere risolto il problema?

Se la diagnosi viene confermata durante la diagnosi, il medico sceglierà il regime ottimale per l'osteocondrosi cervicale in base ai risultati ottenuti. Se la malattia non è iniziata, puoi liberartene con la medicina e con l'aiuto di misure di soccorso. In 3-4 fasi, i farmaci sono spesso impotenti. La migliore soluzione in questo caso è l'operazione chirurgica.

Medicina efficace

Il trattamento medico dell'osteocondrosi del rachide cervicale nella fase acuta è principalmente finalizzato ad alleviare l'infiammazione, il gonfiore e il dolore.

I seguenti gruppi di farmaci sono prescritti per questi scopi:

  • Farmaci antinfiammatori non steroidei.Elimina l'infiammazione, riduce il gonfiore, allevia il dolore. Con un peggioramento della patologia, si consiglia di utilizzarlo sotto forma di iniezioni. Quando i sintomi si attenuano un po ', puoi bere pillole.
  • antidolorifici.In caso di dolore intenso, aiutano ad alleviare il dolore rapidamente e ad alleviare la condizione.
  • miorilassanti.Allevia gli spasmi muscolari, rilasciando così nervi e vasi sanguigni.
  • condroprotettori.Ripristina le strutture cartilaginee danneggiate e previeni la loro ulteriore distruzione. Per un effetto positivo, si consiglia di assumere farmaci di questo gruppo per un periodo di tempo più lungo.
  • vasodilatatori.Migliora la circolazione sanguigna e quindi normalizza la nutrizione cerebrale.
  • Vitamine del gruppo B.Normalizzano il metabolismo nel corpo, stimolano l'immunità, a seguito della quale i tessuti molli e ossei si rigenerano più velocemente.

Terapia fisica complessa

Esercizi di fisioterapia per l'osteocondrosi cervicale

La rotazione della testa è utile per questa condizione.

Con l'aiuto di esercizi terapeutici, le strutture interessate del rachide cervicale possono essere ripristinate rapidamente.

Puoi curare una malattia nei seguenti modi:

  • la testa gira in direzioni diverse;
  • movimenti rotatori;
  • rotazione della spalla;
  • Alza e abbassa la testa.

Fisioterapia e massaggio

L'osteocondrosi cervicale viene trattata con successo con l'aiuto di procedure fisioterapiche prescritte da un medico, tenendo conto delle caratteristiche individuali dell'organismo.

I corsi più consigliati sono:

  • terapia del campo magnetico;
  • riscaldamento laser;
  • ecografia;
  • elettroforesi;
  • applicazioni ozokerite;
  • bagni di idrogeno solforato e radon;
  • Radiazione UV.

Nel caso dell'osteocondrosi cervicale, ha senso il massaggio manuale terapeutico. La procedura deve essere eseguita da un medico qualificato che abbia familiarità con la diagnosi e le radiografie. Grazie all'impatto puntuale, alle carezze, ai colpi e alle vibrazioni è possibile ripristinare la normale circolazione sanguigna e garantire la nutrizione delle zone danneggiate.

Trattamento con rimedi popolari

L'osteocondrosi cervicale può essere trattata con metodi non convenzionali. Tuttavia, dovresti prima consultare il tuo medico.

Un impacco preparato secondo questa ricetta allevia il dolore, l'infiammazione e il gonfiore:

  1. Lavare la foglia di cavolo, tagliare le fibre grossolane, impastare bene.
  2. Applicare una miscela di miele e succo di aloe (2: 1) su una foglia e distribuirla uniformemente sulla superficie.
  3. Riscalda l'impacco sul vapore, quindi applicalo sul collo e fissalo con pellicola trasparente e una sciarpa di lana.
  4. Indossa una benda per 3-4 ore.

Si consiglia di fare un impacco ogni giorno, mattina e sera.

Prevenzione e prognosi

Con una terapia tempestiva e appropriata, la malattia può essere curata e le complicazioni prevenute. Se il problema non viene trattato e il consiglio di un medico viene ignorato, la prognosi per il recupero è deludente. Come profilassi dell'osteocondrosi cervicale, è importante condurre uno stile di vita attivo, monitorare la postura, praticare sport, mangiare correttamente e consultare un medico in tempo utile se i sintomi sono sospetti.